Il nostro Paese vanta il primato Europeo per il consumo pro-capite di acqua in bottiglia.

Alla spesa ordinaria dell’acqua del rubinetto, una famiglia aggiunge in media 40/60€ al mese per l’acquisto di acqua minerale in bottiglia.

Una famiglia di 3 persone consuma in media 3 bottiglie di acqua in bottiglia al giorno solo per bere.

Costo medio bottiglia = 0,50 €

3 bottiglie al giorno per un mese = 45 € / mese
e con questo costo puoi solo bere

  • Non puoi lavare la frutta e la verdura.
  • Non puoi Cucinare con acqua Pura.
  • E getti nell’ambiente 90 bottiglie di Plastica ogni mese.

Bevi ancora dalle bottiglie di plastica?

Sostituisci la spesa dell’acqua in bottiglia con il sistema Dolomite Hybride risparmi almeno il 50% della spesa attuale, ed inoltre potrai lavare la verdura e cucinare con acqua pura e affinata.

Il consumo di acqua in bottiglia

La spesa per l'acqua in bottiglia delle famiglie italiane equivale a quella per il vino (fonte Coldiretti).

L’Italia è il primo Paese in Europa per consumo di acqua in bottiglia, minerale naturale: ogni anno viene registrato un consumo medio di 200 litri pro-capite.

"Con 11,96 euro mensili per famiglia, l'acquisto dell' acqua minerale ha praticamente raggiunto la spesa per il vino che è stata di 12,01 euro.”

È quanto emerge da elaborazioni Coldiretti sulla base degli ultimi dati Istat in occasione della divulgazione dei dati Censis sul consumo di acqua minerale degli italiani.

“La spesa per acqua e vino rappresenta ben il 55 % della spesa in bevande che è pari 43,40 euro al mese per famiglia. La spesa media delle famiglie per l'acquisto di acqua minerale varia lungo la penisola da 12,22 euro nel Nord Ovest, 11,38 euro nel nord est, 12,38 euro nel centro Italia, 11,53 euro nel mezzogiorno e 12,43 euro nelle isole".

Ti pesa il trasporto dell'acqua in bottiglia?

Due casse d'acqua pesano 18kg.

Circa un quarto del tuo peso che carichi sulle spalle, schina e le gambe!

Vorresti finalmente non dover più trasportare le bottiglie d'acqua?

È semplicissimo, scegli Dolomite Hybrid un sistema di affinamento dell'acqua di alta qualità da oltre 10 anni sul mercato.

Più di 20.000 Clienti hanno scelto il nostro sistema di affinaggio dell'acqua

Con il sistema Dolomite Hybrid

Tuteli la tua salute, non inquini il pianeta, puoi cucinare con acqua eccellente, elimini il peso e la spesa delle bottiglie. 

Basta Bottiglie

Da quando abbiamo iniziato la nostra avventura, siamo orgogliosi di aver eliminato dall’ambiente già oltre 64.000.000 (milioni)di bottiglie di plastica, per un totale di oltre 2.000.000 (milioni) di chilogrammi di plastica.

Sapete che… ogni persona in un anno produce circa 40 Kg. di rifiuto solo di bottiglie di plastica?
Sapete che… per legge l’acqua in plastica può essere conservata anche due anni dalla data di imbottigliamento?
Sapete che… le bottiglie d’acqua in plastica lasciate in stoccaggio al sole o sui camion rendono l’acqua piena di diossine per cui cancerogena.

La plastica attraversata dai raggi del sole rilascia diossina!

La rivista Le Scienze, nell’ambito dell’Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group,ha pubblicato un’indagine sulle acque in bottiglia, facendo analizzare alcune tra le principali marche Europee. Dai risultati emerge che in tutte le acquein bottiglia vi è la presenza di numerose tracce di sostanze tossiche, come arsenico, uranio, bario, mercurio, alluminio, berillio e fluoro. Questi elementi, se assunti per un tempo prolungato, possono causare difficoltà respiratorie, malattie cardiovascolari, danni al sistema nervoso e altri numerosi problemi al nostro organismo.


Bevi ancora dalle bottiglie di plastica?

Scopri come evitare i rischi della contaminazione e inizia già da subito ad occuparti della tua salute e a fare bene all'ambiente!

Isola di Plastica

Il mare sta soffocando: in media 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno nei mari di tutto il mondo.

Nell'Oceano Pacifico, da circa 60 anni, è presente una vera e propria Isola dalle dimensioni spaventose: circa 700.000 mq, formatasi dall'accumulo di rifiuti e tenuta unita dalle correnti oceaniche che permette ai rifiuti galleggianti di aggregarsi fra di loro formando una enorme nube di spazzatura. Qui la densità delle microplastiche - i frammenti di pochi millimetri da cui è formata l'isola - è di 335mila ogni chilometro quadro. 

Produciamo sempre più plastica usa e getta, molta più del necessario e riciclarla non basta. L'80% dell'inquinamento marino è fatto di plastica. Quest'invasione sta rapidamente trasformando i nostri mari nella più grande discarica del mondo. Tutta questa plastica soffoca i nostri mari: uccide la fauna marina, contamina la catena alimentare e persiste nell'ambiente per centinaia di anni.

Nel Mediterraneo, residui di plastica sono stati trovati nello stomaco di pesci, uccelli marini, tartarughe e cetacei. 

«A finire in mare sono soprattutto i rifiuti della nostra vita quotidiana», spiega uno dei coordinatori del CNR, Stefano Aliani, che con i colleghi nel 2013 ha raccolto i campioni di spazzatura a bordo della nave del Cnr Urania nella nostra penisola. «Sacchetti e bottiglie vengono degradati dalla luce. Nel giro di anni o perfino secoli, a seconda del tipo di plastica e dell’ambiente in cui finiscono, questi rifiuti si riducono in poltiglia». I frammenti microscopici sono stati raccolti con una rete speciale trainata dall’Urania in 74 punti di Adriatico e Tirreno. "Nel complesso - scrivono i biologi nello studio - la plastica è meno abbondante nell’Adriatico, con una media di 468 grammi per chilometro quadro, rispetto al Mediterraneo occidentale" con una media di 811 grammi. 
[Fonte La Repubblica] 

Rispetto-ambiente-2.jpg

© 2017 AQUABIO.IT SRL P.Iva 11338861005 - REA: RM- 1296147 - Capitale Sociale: 40.000€
Informativa sul trattamento dei dati personali - Cookie Policy